Press

“RECITAL/ENCORE”
BALKANTON, BKA 12513

 

JOHANN SEBASTIAN BACH: Choral from Cantata n.147
GEORGE FRIDERIC HÄNDEL: Chaconne in G-Dur HWV 435
FRYDERYK CHOPIN: Etude in c-moll op.10 nr.12
FRANZ LISZT: from “Armonie poetiche e religiose”, Funerailles
ROBERT SCHUMANN: “Arabesque” op.18
MANUEL DE FALLA: “Danza ritual del fuego”

…Potrete immergervi nella genuina capacità di poesia nel “raccontare” Schumann. Arabesque è suonato con fervore comunicativo che definisce l’invenzione flessuosa e franta di questo autore in una dimensione di sovrana dolcezza, solo a tratti offuscata dalle nubi passeggere di pensieri molesti: in questo brano Tezza disegna Schumann dell’ intimità romantica, nel quale una serenità di ascendenze schubertiane si arricchisce di meditazioni più colmplesse senza perdere il suo fascino un po’ naif.

(Cesare Galla, ILGIORNALE DI VICENZA, 10/11/1989)